Piazza Cavour

Piazza Cavour Grottaferrata

Non una semplice piazza ma il vero centro della vita Grottaferratese. Cuore storico della città e punto di ritrovo di tutti i cittadini che si danno appuntamento qui per incontrarsi, chiacchierare seduti alle panchine o prendere un aperitivo nei bar che si affacciano tutti intorno. Percorrendo corso del popolo, dopo pochi metri, ecco apparire la piazza (completamente pedonale) con i suoi antichi alberi, la fontana ottocentesca e il monumento ai caduti, incorniciata da palazzi di varie epoche. Accanto alla piazza il Corso del Popolo che continua oltre fino all’ingresso dell’Abbazia Greca di San Nilo e il Viale I Maggio, altra strada importante e celebre del paese.  Consigliamo di visitare la piazza di sera, il gioco di luci dell’illuminazione e le ombre creano un’atmosfera unica e suggestiva.

La fontana

Di epoca ottocentesca è realizzata su base ottagonale, la parte interna è in tufo e la parte esterna in travertino. Ha due vasche: una più piccola posta nella parte superiore da dove sgorga l’acqua che confluisce nella vasca inferiore più grande. 

Il monumento ai caduti

Fu realizzato nel 1925 dallo scultore Amleto Cataldi su commissione del marchese Alfredo Dusmet de Smour, che lo regalo al comune di Grottaferrata in ricordo del fratello Giovanni ucciso nel 1917 sul Piave.

Rappresenta una figura femminile neoclassica e mascolina con un elmetto in una mano e l’altra alzata nel saluto fascista (Mussolini si era insediato tre anni prima). E’ posizionata in uno spazio dedicato, circondata da piante di allora e da due colonne con i nomi dei caduti della prima guerra mondiale.
 

Commenti chiusi